top of page

Buona Situazione per i Kaki Italiani

L'analisi di Cristian Moretti, direttore di Agrintesa

Buona situazione per i kaki italiani.

Con 6500 tonnellate di kaki lavorati, la cooperativa Agrintesa è la maggiore realtà italiana nel panorama di questo prodotto. Il direttore Cristian Moretti analizza l'attuazione situazione produttiva e commerciale.

"Stiamo terminando la raccolta del Kako Tipo - esordisce Moretti - e siamo al 60% del Rojo Brillante. La produzione è in diminuzione, rispetto a un'annata normale, di circa il 15%, almeno per quanto riguarda la nostra realtà. La qualità è molto buona e i prezzi sono più che discreti".

Agrintesa è specialista in kaki e punta molto all'italianità del prodotto. "Credo che la nostra produzione non abbia nulla da invidiare a quella estera, anzi, ritengo che possa differenziarsi in maniera netta. La nostra filiera è controllata per entrambe le tipologie e abbiamo messo a punto le tecniche di maturazione in modo tale da immettere sul mercato solo frutti di elevata qualità organolettica".

Agrintesa punta molto sul brand. Fra i marchi più riconoscibili vi sono Valfrutta e Alegra. La segmentazione è ampia in termini di calibro, tipologia e con